,

4 Consigli utili per gli Studenti Universitari in tema di Cybersecurity

4 consigli utili per gli studenti universitari in tema di Cybersecurity

Prima ancora che la pandemia accelerasse il passaggio all’online, quasi tutti gli studenti universitari avevano bisogno di utilizzare un computer ogni giorno. Dalle comunicazioni tra compagni di corso, prendere appunti durante le numerose e diverse lezioni, fare ricerche o mandare email, la tecnologia è diventata la base di ogni studente.
Alcuni studi condotti hanno riportata un dato allarmante: la maggior parte degli studenti, nonostante la tecnologia è diventata parte integrante della loro vita, sono ignari o addirittura indifferenti alle minacce che il web propina.
La sicurezza informatica non è una loro priorità.

Un concetto alquanto sbagliato tanto che è indispensabile consigliare, non solo agli studenti universitari, come proteggersi dalle pericolose ed infide minacce dell’online.

NAVIGARE SU SITI WEB IN HTTPS

Passare da un sito web ad un altro è facilissimo ma in quanti controllano la barra di ricerca prima di accedervi?
La risposta è ovvia: pochissimi, forse nessuno! Questo è il primo passo per una navigazione più sicura e protetta.
La differenza tra http e https risiede proprio nella maggior sicurezza che quest’ultima offre rispetto alla prima. Nel http lo scambio di informazione che vengono diffuse possono essere lette da chiunque decida in intromettersi senza nessun diritto alcuno in relazione di scambio dati. Nell’https, la comunicazione è completamente protetta: identità dei dati, riservatezza dei dati, cifratura traffico, integrità del traffico. Sono aspetti che vengono tutelati senza aver paura di intrusioni anomale.

TRUFFE SEMPRE IN AGGUATO

Email di ogni tipo riempiono le caselle email degli studenti: sulle lezioni, su seminari di seguire, newsletter, attività scolastiche, informazioni amministrative. Per non cadere nelle grinfie di truffatori, è necessario controllare il mittente di un’email.
Bisogna stare molto attenti alle azioni che un’email possa chiedervi di fare: fare clic su di un collegamento, scaricare dei file, istallare app, modificare delle particolari impostazioni del sistema.
Evitare di inviare email con contenuti che dovrebbero essere privati: numeri di carte di credito, documenti d’identità, indirizzi di casa.

BLOCCARE IL PC QUANDO NON È IN USO

Evitare di allontanarsi dal pc quando si ha voglia di prendere un caffè al distributore automatico, può essere pericoloso non disconnettersi o lasciarlo completamente incustodito.
La prevenzione è la prima cosa!

GESTORE PASSWORD: INDISPENSABILE

Account social, account universitari, numeri, lettere e simboli da ricordare. La prima cosa che si fa è utilizzarne la stessa per ogni account. Di conseguenza se uno solo di questi account venisse violato, chiunque l’abbia hackerato è in possesso di tutte le vostre informazioni.
Quando si utilizzano molte password è necessario scegliere un buon gestore di password che ha il compito di memorizzare e scegliere in automatico una password complessa per ogni account. Ogni account deve essere protetto e l’uso di una password efficace e valida è la scelta più giusta.

Suggerimenti che vi aiuteranno a ridurre lo stress e la paura di poter cadere nella rete sbagliata. Suggerimenti sulla sicurezza informatica che vi aiuteranno a ridurre lo stress e a mantenere tutti i vostri account e i vostri dati sempre al sicuro.